emb_italia
Comunicados de la Embajada
Il Venezuela propone alla Guyana di riprendere i contatti diplomatici per risolvere la controversia territoriale PDF Imprimir E-mail
Escrito por MPPRE   
Martes, 03 de Abril de 2018 12:21

000 COMUNICADO OFICIAL

Il Ministero del Potere Popolare per gli Affari Esteri informa il popolo venezuelano e la comunità internazionale che il 28 marzo 2018 è stata inviata una nota diplomatica al Ministero degli Affari Esteri della Repubblica cooperativa della Guyana, prendendo posizione rispetto la lettera del Segretario Generale delle Nazioni Unite, António Guterres, del 30 gennaio 2018, in cui propone l'impiego della risoluzione giudiziale come metodo per risolvere pacificamente la disputa territoriale tra il nostro paese e la Guyana e, di conseguenza, rendere nullo e invalido il lodo arbitrale del 1899 sulla controversia al confine tra Venezuela e l'allora Guyana Britannica. 

A tal proposito, è stato reso noto alle autorità della Guyana che la Repubblica Bolivariana del Venezuela rifiuta il contenuto della sopra citata lettera, e così è stato anche riferito al Segretario Generale delle Nazioni Unite il 25 febbraio 2018, in quanto va oltre i poteri che sono stati concessi dalla figura del Buon Officiante, mutuamente accordata tra le parti, e contravviene allo spirito, scopo e ragione dell'accordo di Ginevra del 17 febbraio 1966.

La Repubblica Bolivariana del Venezuela ha riferito che rifiuta espressamente la risoluzione giudiziale come mezzo per risolvere la disputa territoriale sulla Guyana Essequibo perché viola il preambolo dell'Accordo di Ginevra del 1966, che prevede, tassativamente, che la controversia debba essere "risolta amichevolmente in modo accettabile per entrambe le parti". Il metodo di cui sopra viola allo stesso modo, l'articolo I, in quanto non produce "soluzioni soddisfacenti per la risoluzione pratica della controversia".

Allo stesso modo, è stato ribadito al governo della Guyana che ricorrere alla risoluzione giudiziale per risolvere la controversia, è inaccettabile, sterile e inapplicabile, dal momento che la Repubblica Bolivariana del Venezuela non riconosce come obbligatoria la giurisdizione della Corte Internazionale di Giustizia ed è sempre stato coerente con la sua posizione storica di esprimere riserva o non firmare alcun strumento giuridico internazionale che contenga clausole arbitrali che attribuiscano giurisdizione obbligatoria alla menzionata Corte.

Infine, per cercare di avanzare nella scelta di un metodo di soluzione pacifica della controversia, condiviso e che rispetti l'Accordo di Ginevra del 1966, il governo della Repubblica Bolivariana del Venezuela ha proposto al governo della Repubblica cooperativa della Guyana di riprendere i contatti diplomatici per cercare di raggiungere una soluzione pratica e soddisfacente della controversia territoriale.

Tali contatti consentiranno inoltre di valutare congiuntamente la possibilità di proseguire con la figura del Buon Officiante, sotto gli auspici del Segretario Generale delle Nazioni Unite, il tutto in un contesto di cordialità, di dialogo costruttivo e pacifico.

Caracas, 30 marzo 2018

 
Venezuela propone a Guyana reiniciar contactos diplomáticos para solucionar controversia territorial PDF Imprimir E-mail
Escrito por MPPRE   
Martes, 03 de Abril de 2018 12:11

000 COMUNICADO OFICIAL

El Ministerio del Poder Popular para Relaciones Exteriores informa al Pueblo venezolano, y a la Comunidad Internacional, que el día 28 de marzo de 2018, se envió una Nota Diplomática al Ministerio de Relaciones Exteriores de la República Cooperativa de Guyana, sentando posición respecto a la misiva del Secretario General de las Naciones Unidas, António Guterres, del 30 de enero de 2018, en la que propone el arreglo judicial como método de solución pacífica de la controversia territorial que mantiene nuestro país con Guyana, como consecuencia de que el Laudo arbitral de 1899, sobre la frontera entre Venezuela y la entonces Guayana Británica, es nulo e írrito. (Versión en Italiano)

Última actualización el Martes, 03 de Abril de 2018 12:30
Leer más...
 
Venezuela rechaza pretendidas sanciones del gobierno de EEUU contra la criptomoneda venezolana “El Petro” PDF Imprimir E-mail
Escrito por MPPRE   
Martes, 20 de Marzo de 2018 11:08

000 COMUNICADO OFICIAL

El Presidente Constitucional de la República Bolivariana de Venezuela, Nicolás Maduro, en nombre del gobierno y del heroico Pueblo venezolano, rechaza y condena enérgicamente las pretendidas y nuevas sanciones unilaterales del régimen de Donald Trump contra el Pueblo venezolano y nuestro sistema financiero y económico. (Versión en Italiano)

Última actualización el Jueves, 22 de Marzo de 2018 12:04
Leer más...
 
<< Inicio < Prev 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Próximo > Fin >>

Página 9 de 14

Otras Noticias

TRAMITES

 

056

CNE
DERECHOS HUMANOS PARA EL BUEN VIVIR
plan de derechos humanos
boton
boton embajador
pabellon 1
constitucion