emb_italia
Venezuela en el Mundo


Venezuela realiza conferencia “La voz de los pueblos en la Universidad de Siena PDF Imprimir E-mail
Escrito por MPPRE   
Martes, 28 de Noviembre de 2017 15:41

390

Italia, 27 de noviembre de 2017 (MPPRE).- En una de las universidades más prestigiosas y antiguas de Italia y Europa, la Universidad de Siena, el embajador de la República Bolivariana de Venezuela, Julián Isaías Rodríguez Díaz participó en la conferencia "La voz de los pueblos. La situación venezolana en el contexto geopolítico" organizada por la asociación estudiantil Cravos Siena. (Versión en Italiano)

Última actualización el Martes, 28 de Noviembre de 2017 15:56
Leer más...
 
Il ministro degli Esteri Arreaza si è riunito a Caracas con l'esperto delle Nazioni Unite Alfred de Zayas PDF Imprimir E-mail
Escrito por MPPRE   
Martes, 28 de Noviembre de 2017 15:37

389

Il ministro degli Esteri della Repubblica Bolivariana del Venezuela, Jorge Arreaza Montserrat, ha incontrato a Caracas Alfred de Zayas, esperto indipendente sulla promozione di un ordine internazionale democratico ed equo delle Nazioni Unite (ONU).

L'incontro, tenutosi presso la sede del Ministero del Potere Popolare per gli Affari Esteri, è motivato dalla disposizione del governo venezuelano di stabilire un miglior rapporto con le istituzioni multilaterali, in particolare con il Consiglio dei diritti umani delle Nazioni Unite.

"Quando a settembre abbiamo partecipato al Consiglio dei Diritti Umani avevamo denunciato la distorsione con cui l'Alto Commissario per i Diritti Umani ha redatto le relazioni sulla realtà venezuelana, politica e sociale, e avevamo annunciato la disponibilità del Venezuela di instaurare relazioni migliori (...) Per questo motivo, abbiamo invitato un gruppo di relatori ed esperti, in questo caso il signor Alfred de Zayas", ha dichiarato il ministro Arreaza alla stampa.

Il diplomatico ha spiegato che l'incontro ha dato luogo a "una conversazione molto sincera" in cui sono state affrontate diverse questioni relative all'economia e alla politica venezuelane.

A tal proposito, il Ministro ha espresso la preoccupazione dell'esperto delle Nazioni Unite in merito al blocco economico e finanziario contro la Repubblica Bolivariana.

"È preoccupato per come il nostro debito estero viene utilizzato per impedire ai venezuelani di avere accesso a queste risorse bloccate nelle istituzioni finanziarie internazionali. In Venezuela, infatti, non riceviamo più la somma di 100 miliardi di dollari a causa della diminuzione delle entrate petrolifere e abbiamo dovuto pagare puntualmente alle istituzioni finanziarie internazionali più di 77 miliardi di dollari", ha affermato.
Il Ministro ha aggiunto che in materia economica è stata inoltre esaminata l'attuazione degli strumenti di intervento esterni come fissare un tetto al cambio del dollaro illegale attraverso le pagine web e le politiche monetarie dei paesi vicini che danneggiano e generano inflazione indotta nella nazione caraibica.

Violenza Politica

Durante l'incontro è stata analizzata anche la violenza politica che i settori dell'opposizione hanno promosso tra i mesi di aprile e luglio.
"Abbiamo analizzato come l'opposizione ha usato la strada, il dolore e la morte, come nel 2002, per giustificare un cambio di governo con la forza in Venezuela e come le persone hanno risposto con la democrazia tramite l'elezione dell'Assemblea Costituente Nazionale e le elezioni dei governatori", ha precisato il Ministro degli Esteri.

Allo stesso tempo, ha confermato la volontà del governo Bolivariano di avanzare nel processo di dialogo con l'opposizione venezuelana nella Repubblica Dominicana, che sarà appoggiato anche dai ministri degli Esteri di sei paesi della regione.
"Il sostegno internazionale è un accompagnamento, non è un intervento o una mediazione; al contrario, significa dare fiducia alle parti affinché tutto si svolga nel miglior modo possibile", ha sottolineato.

Si prevede che dopo l'incontro con vari settori della società venezuelana, l'esperto delle Nazioni Unite pubblicherà un rapporto speciale sulla realtà venezuelana secondo il suo parere equilibrato e rigoroso.

 
Canciller Arreaza sostuvo encuentro en Caracas con experto de la ONU Alfred de Zayas PDF Imprimir E-mail
Escrito por MPPRE   
Martes, 28 de Noviembre de 2017 15:31

389

El canciller de la República Bolivariana de Venezuela, Jorge Arreaza Montserrat, sostuvo un encuentro este lunes en Caracas con Alfred de Zayas, experto independiente sobre la promoción de un orden internacional democrático y equitativo de la Organización de Naciones Unidas (ONU). (Versión en Italiano)

Última actualización el Martes, 28 de Noviembre de 2017 15:40
Leer más...
 
Approvata Legge Costituzionale sui prezzi “accordati” PDF Imprimir E-mail
Escrito por MINCI   
Martes, 28 de Noviembre de 2017 15:25

388

L'Assemblea Nazionale Costituente (ANC) ha approvato gli ultimi sei articoli, dei 12 totali della legge sui prezzi concordati, presentata lo scorso settembre dal presidente della Repubblica, Nicolás Maduro, come parte di otto leggi che intendono proteggere il popolo venezuelano dalla guerra economica e riattivare l'apparato produttivo nazionale.

I primi sei articoli sono stati approvati nella sessione del 15 novembre e stabiliscono che i principi e le basi per il raggiungimento dei prezzi concordati sono generati attraverso un dialogo di cooresponsabilità tra tutti i settori che stimolano la commercializzazione di 50 beni e servizi, a cui lo Stato da la priorità.

I punti approvati riguardano le alleanze tra lo Stato e gli attori dell'apparato produttivo, le negoziazioni sui prezzi concordati, l'analisi dei costi, gli aggiornamenti dei prezzi, ecc.

L'articolo 7 stabilisce che l'apparato produttivo nazionale sarà in grado di stipulare accordi con l'Esecutivo, alleanze che consentano la fornitura e la distribuzione di tutti i servizi e beni che sono una priorità per il paese; allo stesso tempo, lavoreranno in conformità con i prezzi concordati.

Indica inoltre che "i prezzi concordati si basano sulla loro efficienza di garantire l'accesso a beni e servizi", e che a loro volta saranno utilizzati da persone fisiche o giuridiche come obbligatori per raggiungere la stabilità economica del paese.

L'articolo 8 afferma che "l'Esecutivo Nazionale, attraverso l'organismo che questo determini, effettuerà le negoziazioni sui prezzi concordati" provando a riunire tutte le entità pertinenti, inclusi il settore pubblico, privato, la comunità e i lavoratori attraverso i Consigli Produttivi.

L'articolo 9 spiega l'analisi dei costi e indica che la Vicepresidenza Esecutiva sarà l'entità incaricata di ricevere, mediante una notifica, le strutture dei costi che saranno poi analizzati attraverso un sistema d'informazione della gestione dei prezzi.

Dichiara inoltre che "lo Stato stabilirà il tasso di cambio per la stima delle strutture di costo". Allo stesso modo, la legge stabilisce che i prezzi dei prodotti e dei servizi saranno rivisti periodicamente, per garantirne il rispetto.

Nel dibattito, trasmesso da ANTV, è stato anche approvato l'articolo 10, che si riferisce all'aggiornamento dei prezzi concordati.

Per la stabilità economica

I punti 11 e 12 indicano che l'Esecutivo può riservare la competenza di incorporare nel programma dei prezzi concordati, qualsiasi bene o servizio che per strategia o circostanze speciali di interesse generale e sociale sia prioritarip per il benessere della popolazione.

Allo stesso modo, la disposizione transitoria unica stabilisce il rispetto delle sanzioni che possono essere applicate in assenza del "decreto con il rango di valore e forza della legge organica sui prezzi giusti, fino al momento in cui venga creato il sistema integrato di monitoraggio e controllo per la fornitura sovrana e l'implementazione della politica sui prezzi. "

Dopo aver approvato all'unanimità questi articoli, il presidente dell'ANC, Delcy Rodríguez, ha esortato tutti i settori coinvolti nella commercializzazione di beni e servizi, come anche la popolazione, a convertire questa legge costituzionale in un meccanismo di comprensione collettiva e consapevolezza, al fine di raggiungere la stabilità economica.

Ha sostenuto che con questo strumento legale sarà possibile sconfiggere tutti i fattori cheagevolano la guerra economica nel paese a danno della popolazione. "Questa è una legge per la protezione della popolazione basata sulla comprensione", ha sottolineato.

Ha ricordato ai cittadini che esistono meccanismi di protezione e li ha inviati a denunciare gli speculatori di fronte la Soprintendenza Nazionale per la Difesa dei Diritti Socioeconomici (Sundde).

Última actualización el Martes, 28 de Noviembre de 2017 15:27
 
Aprobada Ley Constitucional de Precios Acordados PDF Imprimir E-mail
Escrito por MINCI   
Martes, 28 de Noviembre de 2017 15:21

388

La Asamblea Nacional Constituyente (ANC) aprobó este martes los últimos seis artículos, de los 12 en total, de la Ley de Precios Acordados, presentada en septiembre pasado por el presidente de la República, Nicolás Maduro, como parte de ocho leyes que tienen como fin proteger al pueblo venezolano contra la guerra económica y reactivar el aparato productivo nacional. (Versión en Italiano)

Última actualización el Martes, 28 de Noviembre de 2017 15:28
Leer más...
 
<< Inicio < Prev 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Próximo > Fin >>

Página 7 de 193

Otras Noticias