emb_italia
Noticias de Venezuela en el Mundo
Il Venezuela promuove le relazioni con l'italia durante la viii conferenza Italia-America latina e Caraibi PDF Imprimir E-mail
Escrito por MPPRE   
Viernes, 15 de Diciembre de 2017 13:00

504

Il Ministero degli Affari Esteri della Repubblica Italiana ha ospitato la VIII Conferenza Italia-America Latina e Caraibi, un evento multilaterale a cui hanno partecipato i ministri degli Esteri dei paesi dell'America Latina e dei Caraibi, nonché i rappresentanti dell'Unione Europea, CAF, OCSE, IDB, la fondazione UE-LAC, SEAE, IEA e diverse aziende italiane presenti nel continente.

La conferenza, organizzata dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione e dall'Organizzazione Internazionale Italo-Latino americana, è stata aperta dal Ministro degli Esteri italiano Angelino Alfano, che ha evidenziato i legami di questo paese europeo con l'America Latina: "I nostri paesi sono fratelli, siamo uniti da un legame di consanguineità e storia".

Il Ministro italiano ha poi sottolineato la figura del Libertador Simón Bolívar, ricordando il 15 agosto 1805 quando da Roma "Simón Bolívar attraversava la via Nomentana con il suo mentore Simón Rodríguez fino ad arrivare al Monte Sacro, luogo storico dove la plebe romana iniziò la rivolta contro il potere dei patrizi che ha permesso la restituzione ai plebei di un'assemblea rappresentativa. Questo evento storico ha ispirato Bolívar a scrivere e pronunciare il suo famoso giuramento per l'indipendenza dell'America Latina".

In riferimento al Venezuela, Alfano ha ribadito: "L'Italia è convinta che l'unica soluzione sia il dialogo franco e costruttivo tra governo e opposizione. Auspichiamo un risultato positivo della nuova tornata di dialogo programmata per il 15 dicembre a Santo Domingo. "

La Repubblica Bolivariana del Venezuela è stata rappresentata dal viceministro per l'Europa, Yván Gil. Il diplomatico Bolivariano ha ringraziato le parole del ministro degli Esteri, Angelino Alfano, e ha catalogato come un gesto molto importante, il fatto di aver citato l'episodio del 15 agosto in cui Bolívar sul Monte Sacro giurò per l'indipendenza, allo stesso modo ha ricordato una frase importante di El Libertador quando disse che "la comprensione dell'incognita misteriosa dell'uomo in libertà si sarebbe dovuta verificare nel nuovo mondo. Oggi, 212 anni dopo quel giuramento, rimane la stessa sfida di raggiungere una risoluzione politica, sociale ed economica ".

"Quando abbiamo di fronte sfide come il cambiamento climatico, spostamenti umani, migrazioni derivanti dal deterioramento delle condizioni sociali, politiche e crisi umanitarie, quando affrontiamo il terrorismo che ha colpito i paesi del cosiddetto terzo mondo e l'Europa, noi decisori del mondo abbiamo un dovere e un impegno molto importanti. Speriamo che questa conferenza serva a delineare questa via".

Inoltre, il vice ministro Yván Gil ha evidenziato i legami storici che uniscono l'Italia e il Venezuela, riferendo che circa 140.000 italiani e quasi due milioni di venezuelani di origine italiana vivono nel paese. Affermando la necessità di diffondere una nuova visione: "L'Europa non può vedere il continente latinoamericano attraverso la visione classica dei paesi dominanti. Oggi, ci sono diversi poli di sviluppo: tecnologico, economico, agricolo, ecc. Gli Stati Uniti hanno avuto un'influenza molto grande in America Latina grazie al suo potere militare, scientifico e finanziario. Sfortunatamente nell'ultimo anno, hanno creato un vuoto. Quella separazione provocata dagli Stati Uniti, deve essere bilanciata con una forte azione europea e la visione che stiamo sviluppando oggi in questa conferenza è fondamentale, perché è diversa".

Durante l'incontro multilaterale il capo della delegazione venezuelana ha denunciato che il Venezuela oggi è vittima di attacchi da parte delle grandi potenze, soffre sanzioni economiche che limitano lo sviluppo, sanzioni unilaterali e coercitive, che sono state condannate dal Movimento dei paesi non allineati, i 120 paesi membri hanno condannato queste misure e purtroppo l'Unione Europea ha seguito lo stesso percorso. Voglio sottolineare che questa non è la via. La via è la complementarità e lavorare insieme ".

"Il governo intende insistere con il dialogo. C'è un popolo che vive in una dinamica permanente di partecipazione. Dopo l'elezione dell'Assemblea Nazionale Costituente, la pace è tornata. Speriamo che Santo Domingo sia una continuazione del dialogo", ha concluso.

Il titolo della VIII Conferenza Italia-America Latina e Caraibi era "Obiettivi e proposte per crescere insieme". L'evento multilaterale latino-americano è stato organizzato nell'ambito del cinquantesimo anniversario dell'Organizzazione italo-latinoamericana (IILA) che riunisce i paesi latinoamericani e caraibici a Roma. L'origine della conferenza risale al 2003, inizialmente intesi come incontri economici e di commercio, nel 2007 hanno poi acquisito una dimensione politica.

Última actualización el Viernes, 15 de Diciembre de 2017 13:18
 
CNE: più di nove milioni e centomila elettori hanno partecipato alle elezioni municipali PDF Imprimir E-mail
Escrito por Correo del Orinoco   
Lunes, 11 de Diciembre de 2017 11:27

503

Un totale di 9 milioni 139 mila e 564 elettori hanno esercitato il loro diritto di voto la scorsa domenica partecipando alle elezioni comunali, così è stato informato dal vicepresidente del Consiglio Nazionale Elettorale (CNE), Sandra Oblitas.

"Oggi abbiamo avuto una partecipazione del 47,32%, hanno votato 9 milioni 139 mila 564 elettori", ha dichiarato Oblitas dalla sede dell'ente elettorale.

Ha inoltre affermato che fino ad ora sono state processate le informazioni provenienti da 31.800 apparecchi adibiti alla votazione su un toale di 32.775 apparecchi, il che rappresenta il 97,02% della delle informazioni totali.

Ha poi ringraziato gli oltre 9 milioni di venezuelani che si sono recati ai seggi elettorali per esercitare il loro diritto di voto. Ha anche ringraziato i funzionari del potere elettorale per il lavoro svolto per realizzare queste elezioni.

"Siamo grati per la partecipazione delle Forze armate nazionali bolivariane, che ha ancora una volta messo il suo dispiegamento logistico e organizzativo al servizio della Patria, al servizio di un nuovo processo elettorale", ha affermato.

 
CNE: Más de 9 millones 100 mil electores y electoras participaron en comicios municipales PDF Imprimir E-mail
Escrito por Correo del Orinoco   
Lunes, 11 de Diciembre de 2017 11:21

503

Un total de 9 millones 139 mil 564 electoras y electores ejercieron su derecho al voto este domingo en las elecciones municipales, así lo informó la vicepresidenta del Consejo Nacional Electoral (CNE), Sandra Oblitas. (Versión en Italiano)

Última actualización el Lunes, 11 de Diciembre de 2017 11:29
Leer más...
 
<< Inicio < Prev 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Próximo > Fin >>

Página 2 de 321

Otras Noticias

TRAMITES
190-AAA
botón mercosur2
DISCUSO DELCY ONU
DERECHOS HUMANOS PARA EL BUEN VIVIR
plan de derechos humanos
boton
boton embajador
CATALOGO BIENAL DE VENECIA 2016-1
boton venezuela en cifras 2015-1
constitucion