emb_italia
Noticias de Venezuela en el Mundo
Papa Francisco pide a periodista que diga lo que vio en la elección de Venezuela PDF Imprimir E-mail
Escrito por MPPRE   
Viernes, 22 de Junio de 2018 09:59

126

"Santo Padre, fui uno de los observadores internacionales en las elecciones presidenciales en Venezuela. Visité 20 centros de votación, algunos en los barrios más pobres, y las personas se sintieron orgullosas al votar libremente. El voto, por lo que vi, fue democrático". Expresó el corresponsal de la Agenzia Giornalistica Italia (AGI), Salvatore Izzo, al Papa Francisco durante una peregrinación ecuménica en Ginebra, Suiza, realizada este jueves. (Versión en Italiano)

Última actualización el Viernes, 22 de Junio de 2018 10:39
Leer más...
 
Il Venezuela ripudia la politica immigratoria degli Stati Uniti al confine con il Messico PDF Imprimir E-mail
Escrito por MPPRE   
Jueves, 21 de Junio de 2018 10:51

127

Il governo della Repubblica bolivariana del Venezuela ha condannato per mezzo di una dichiaraizone del suo ambasciatore presso l'Organizzazione degli Stati americani (OSA), Carmen Luisa Velásquez, la politica del governo degli Stati Uniti di separare i bambini immigrati dai loro genitori al confine con il Messico, un fatto che l'esecutivo nazionale ha catalogato come un'azione spietata e inumana di xenofobia analoga a quelle viste durante la seconda guerra mondiale.

Questa misura è in linea con la politica guerrafondaia del paese nordamericano che promuove le guerre nel mondo, la distruzione delle risorse naturali e il dominio geopolitico; un paese che possiede centri di tortura e allo stesso tempo adotta misure coercitive unilaterali che danneggiano i popoli contro gli Stati sovrani.

L'attuale regime degli Stati Uniti sta violando una lunga lista di diritti e norme che sono stati creati per proteggere i bambini e le famiglie, incluso il diritto alla vita, alla sopravvivenza; il diritto a vivere in una famiglia, il diritto a non essere discriminati, il diritto a una vita libera dalla violenza e l'integrità personale, il diritto alla sicurezza legale e al giusto processo e i diritti dei bambini e degli adolescenti migranti.

In tale contesto, e dopo l'annuncio dell'Amministrazione Trump di ritirare la propria nazione dal Consiglio per i diritti umani delle Nazioni Unite, il governo venezuelano ha sottolineato, attraverso un comunicato ufficiale, che "l'appartenenza di Washington a tale organismo era paradossale", come sottolineato nel 2017 dal ministro degli esteri Jorge Arreaza durante il suo discorso davanti l'Assemblea generale delle Nazioni Unite (ONU), quando si riferiva agli Stati Uniti come a un paese che violava i diritti umani.

"A dimostrazione di ciò, la decisione di ritirarsi dall'organizzazione avviene proprio in un momento in cui non è in grado di mostrare una parvenza di umanità nei confronti degli oltre duemila bambini che sono stati separati dai loro genitori e rinchiusi in celle come animali selvatici per il solo fatto di essere immigrati al confine sud", afferma l'esecutivo nazionale.

L'Unicef si rammarica della politica della Casa Bianca

Inoltre, il direttore del Fondo delle Nazioni Unite per l'infanzia (Unicef), Henrietta Fore, ha criticato la decisione della Casa Bianca di separare i bambini dai loro genitori immigrati.

"Spezza il cuore vedere come i bambini, alcuni dei quali neonati, e che cercano un rifugio negli Stati Uniti siano separati dai loro genitori", ha detto Fore.

La Repubblica Bolivariana del Venezuela, estende la sua solidarietà e il suo fraterno abbraccio a tutti i bambini e alle loro famiglie che oggi subiscono la persecuzione del governo nordamericano.

 
Venezuela repudia política migratoria de EEUU en la frontera con México PDF Imprimir E-mail
Escrito por MPPRE   
Jueves, 21 de Junio de 2018 10:48

127

El Gobierno de la República Bolivariana de Venezuela repudió este miércoles, a través de su embajadora alterna ante la Organización de Estados Americanos (OEA), Carmen Luisa Velásquez, la política del Gobierno de los Estados Unidos de separar a los niños inmigrantes de sus padres en la frontera con México, un hecho que el Ejecutivo nacional ha catalogado como acciones de xenofobia despiadadas e inhumanas análogas a las vistas durante la Segunda Guerra Mundial. (Verisión en Italiano)

Última actualización el Jueves, 21 de Junio de 2018 10:55
Leer más...
 
<< Inicio < Prev 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Próximo > Fin >>

Página 7 de 401

Otras Noticias

TRAMITES

 

056

CNE
DERECHOS HUMANOS PARA EL BUEN VIVIR
plan de derechos humanos
boton
boton embajador
pabellon 1
constitucion