emb_italia
Noticias de Venezuela en el Mundo
Presidente Maduro: “Respingiamo l’interventismo con tutta la nostra anima” PDF Imprimir E-mail
Escrito por MPPRE   
Martes, 08 de Agosto de 2017 13:09

268

Il Presidente della Repubblica Bolivariana del Venezuela, Nicolás Maduro, ha respinto l'ondata di azioni e manifestazioni interventiste che si stanno verificando a livello internazionale da parte di diversi governi che sostengono gli Stati Uniti nei suoi piani di interventismo imperialista.

"Respingiamo l'interventismo con tutte le forze della nostra anima", ha detto il Capo dello Stato nel suo show televisivo "Los Domingos Con Maduro" numero 92, realizzato dal Parco Vinicio Adamés nello stato Miranda.

A questo proposito, il Capo dello Stato ha disconosciuto le dichiarazioni del Presidente di fatto brasiliano, Michel Temer, che appoggia l'opposizione venezuelana. "Il governo golpista di Michel Temer, respinto dal 95% dei brasiliani, oggi ha reso noto un video in cui parla del Venezuela come se fosse presidente del Venezuela, impartendo ordini al Presidente del Venezuela. Come si chiama questo? Abuso, interventismo! Una persona che non è stata scelta da nessuno, che ha fatto un colpo di stato. In Brasile c'è un governo di fatto, che non è accettato dalla società brasiliana e che dà ordini. Qui lei non si danno ordini, signor Michel Temer!

Allo stesso modo, ha assicurato che "l'assalto terroristico di oggi, è stato architettato da Miami, ha il suo marchio", per quanto riguarda l'attacco terroristico subito dalla 41° Brigata Corazzata dell'Esercito in Naguanagua, nello stato Carabobo, durante le prime ore di domenica scorsa.

"Non sono certo dei terroristi provenienti da Miami e dalla Colombia che fermeranno il paese", ha detto informando anche di aver ordinato di rivedere, aumentare, affinare e migliorare le misure di sicurezza delle istituzioni militari.

A questo proposito, ha contestato la posizione del senatore Marco Rubio del Partito Repubblicano degli Stati Uniti, che nel suo account Twitter difende gli esecutori del suddetto attacco.

Inoltre, il Presidente ha osservato che, mentre "i terroristi attaccano, noi stiamo proteggendo il popolo"; in vista dell'attivazione del Piano Nazionale di Vaccinazione, che mira a garantire l'accesso gratuito alle vaccinazioni per tutta la popolazione.

Maduro ha anche detto che i governi di Argentina, Brasile e Colombia, non hanno sufficiente autorità per attaccare il popolo venezuelano, dal momento che attentano contro i cittadini privatizzando i loro diritti sociali.

Il Presidente ha sottolineato che, nonostante i continui attacchi "l'elezione della Costituente non potevano essere interrotte" e ha ribadito che è l'unica via per la pace in Venezuela. "L'Assemblea Costituente è più legittima di tutti i governi di destra che ci sono nella regione (...) La Costituente ha preso più del doppio dei voti di quelli ottenuti da Juan Manuel Santos, da un punto di vista percentuale sugli elettori", ha detto il presidente Maduro.

"Ora, con gli attacchi terroristici intendono danneggiare la Forza Aramata e la pace per giustificare chissà cosa. L'attacco terroristico è stato sventato! Il Venezuela è uno stato in pace. C'è stato un incidente e lo abbiamo affrontato", ha detto durante la trasmissione in diretta, durante la quale ha consegnato i premi e incentivi in valuta estera alla delegazione venezuelana che ha partecipato ai 23° Giochi Olimpici dei Sordi 2017 a Samsun in Turchia.

Ministro degli Esteri Jorge Arreaza respinge ingerenza internazionale

In questo stesso senso il ministro degli Esteri venezuelano Jorge Arreaza, attraverso il suo account Twitter @jaarreaza, ha dichiarato: "Respingiamo le dichiarazioni irresponsabili e criminali di @marcorubio che incitano alla violenza e allo spargimento di sangue in Venezuela".

Inoltre ha denunciato che dietro le operazioni paramilitari e di propaganda si trova lo zampino malevolo dell'imperialismo ed ha esortato la comunità internazionale a prendere in considerazione i legami tra i tentativi di isolare il nostro paese e le azioni terroristiche della destra.

 
Presidente Maduro: “Rechacemos el intervencionismo con todas las fuerzas de nuestra alma” PDF Imprimir E-mail
Escrito por MPPRE   
Martes, 08 de Agosto de 2017 12:56

268

El Presidente de la República Bolivariana de Venezuela, Nicolás Maduro, rechazó la ola de acciones y manifestaciones injerencistas que se vienen dando a nivel internacional por diferentes Gobiernos que apoyan a los Estados Unidos en sus planes de intervencionismo imperial. (Versión en Italiano)

Última actualización el Martes, 08 de Agosto de 2017 13:12
Leer más...
 
Comunicato della FANB riguardo l'attacco terroristico alla 41º brigata corazzata dell`Esercito Bolivariano PDF Imprimir E-mail
Escrito por MPPD   
Lunes, 07 de Agosto de 2017 11:09

254

REPUBBLICA BOLIVARIANA DEL VENEZUELA
MINISTERO DEL POTERE POPOLARE PER LA DIFESA
FORZA ARMATA NAZIONALE BOLIVARIANA


COMUNICATO

La Forza armata Nazionale Bolivariana in forma il popolo venezuelano venezuelano e il mondo intero che all'alba di oggi domenica 6 agosto 2017 si è prodotto un'attacco terrorista di tipo paramilitare contro la 41 brigata dell'esercitio bolivariano, ubicata a Valencia, Stato di Carabobo.

L'azione è stata eseguita da un gruppo di dlinquenti civili, che indossavano divise militari, e un primo tenente in stato di diserzione. Gli stessi sono stati catturati immediatamente dal personale ascritto alla già citata Unità Superiore, mettendo in atto diversi arresti, compreso quello del sudetto ufficiale subalterno.

Parte del gruppo è riuscito a sottrarre qualche arma e sono ricercati intensamente da parte di organismi di sicurezza dello Stato. L'operazione terroristica ha pure diffuso un video girato da un ufficiale subalterno che da tre anni è sospeso dagli uffici per tradimento alla Patria e ribellione, il quale è fuggito dal Paese e ha ricevuto protezione a Miami, Stati Uniti.

I soggetti catturati hanno confessato di essere stati contattati dagli Stati Zulia, Lara e Yaracuy dagli attivisti dell'estrema destra venezuelana in connessione con governi stranieri.

Quest'azione accade esattamente dopo che il popolo venezuelano, in accordo con la Costituzione della Repubblica Bolivariana del Venezuela, aveva votato con più di 8 milioni di voti l' Assemblea Nazionale costituente installata il giorno 4 agosto del 2017; e che come espressione del potere originario è il meccanismo più idoneo per dirimere in modo pacifico le differenze che possono esistere tra le venezuelane ei venezuelani. La sola elezione dell'Assemblea Nazionale costituente messo che si tornasse all'armonia e alla pace nella società venezuelana dopo un periodo di violenza concentrato, con le orchestrazioni per mano di fattori interni ed esterni che cercano un intervento straniero in Venezuela.

L'attacco terroristico di oggi non è altro che uno show propagandistico, un passo disperato che fa parte dei piani di stabilizzatori e della congiura continuata che si porta avanti per tentare di evitare che si consolidi la rinascita della nostra Repubblica.

La FANB permane incolume, unita come un monolite, stretta alle sue convinzioni democratiche, con il morale alto, appoggiando in maniera incondizionata il cittadino Nicolás Maduro Moros, presidente costituzionale della Repubblica Bolivariana del Venezuela e nostro Comandante in Capo, così come la sua iniziativa costituzionale e la Rivoluzione Bolivariana come progetto che persegue il consolidamento della Patria, libera e sovrana e indipendente.

Ripetiamo in maniera forte il più fermo rifiuto a questo affronto, pianificato da gruppetti con interessi perversi e intenzioni meschine antipatriottiche. In tal senso si è notificato alla Fiscalía General Militar, per iniziare le attuazioni corrispondenti a tale atto, che si qualifica come delitto militare. Ratifichiamo il nostro rifiutona questo tipo di atti di barbarie contro il popolo e le sue istituzioni.

Questa canagliata rinforza i nostri principi e valori; non acceteremo sotto nessuna circostanza che venga vulnerata la nostra sovranitàe ancor meno che vengano sminuiti le conquiste sociali raggiunte attraverso il per il beneficio della maggioranza.

Infine, lanciamo un appello a tutte le donne e a tutti gli uomini di questa terra: affinchè come fratelli uniti alla storia e le nostre radici libertarie, sappiamo incontrare le soluzioni ai problemi che ci affliggono nel segno della legalità. Un Paese non si costruisce con violenza nè con risentimento, ma con giustizia, cooperazione e intesa.

 

¡Chávez vive, la Patria sigue!

¡Indipendenza e Patria Socialista... Vivremo e vinceremo!


VLADIMIR PADRINO LÓPEZ
GENERALE IN CAPO

Última actualización el Lunes, 07 de Agosto de 2017 12:17
 
<< Inicio < Prev 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Próximo > Fin >>

Página 6 de 263

Otras Noticias

TRAMITES
190-AAA
botón mercosur2
DISCUSO DELCY ONU
DERECHOS HUMANOS PARA EL BUEN VIVIR
plan de derechos humanos
boton
boton embajador
CATALOGO BIENAL DE VENECIA 2016-1
boton venezuela en cifras 2015-1
constitucion