emb_italia
Il Presidente Maduro arriva in Russia per rafforzare i legami di cooperazione economica e commerciale PDF Imprimir E-mail
Escrito por Prensa   
Miércoles, 05 de Diciembre de 2018 15:21

putin maduro

Il Presidente della Repubblica Bolivariana del Venezuela, Nicolás Maduro, è arrivato ieri in Russia per incontrare il suo omologo, Vladimir Putin, per rafforzare la cooperazione economica bilaterale tra i due paesi. Il suo viaggio segue la prima visita ufficiale del Presidente turco Tayyip Erdogan e la firma di accordi di cooperazione economica e commerciale tra i due paesi.

"Lavorerò intensamente sul Programma di ripresa economica, crescita e prosperità del Venezuela, con una visione a lungo termine. Abbiamo completato la mappa della cooperazione rafforzando la geopolitica della diplomazia di pace, la diplomazia bolivariana", ha detto il presidente Nicolás Maduro, appena arrivato a Mosca.

Il consigliere di politica estera russo, Yuri Ushakov, ha informato che i colloqui bilaterali sono destinati al rafforzamento dello sviluppo del partenariato strategico tra Russia e Venezuela oltre ad affrontare questioni specifiche per lo sviluppo di legami commerciali, d'investimento e discutere dell'agenda internazionale in corso.

Mosca ha appoggiato la sovranità del Venezuela in diverse occasioni e ha sostenuto che il paese deve svilupparsi senza interferenze esterne, un esempio di solidarietà è stato l'intervento del Presidente Vladimir Putin in occasione del Forum Internazionale per l'Energia, tenutosi lo scorso ottobre in Russia, durante il quale aveva criticato i tentativi, da parte di forze esterne, di influenzare la situazione in Venezuela e rovesciare il Presidente Nicolas Maduro.

"Sono i venezuelani e nessun altro a decidere del futuro del proprio paese e del suo presidente. Gli strumenti d'influenza in nostro possesso non dovrebbero contribuire al peggioramento delle condizioni di vita dei cittadini. Per caso vogliamo che queste peggiorino?", aveva sottolineato il Presidente russo in quell'occasione.

Il Presidente Vladimir Putin aveva anche denunciato il tentativo di assassinio perpetrato contro il Presidente costituzionale della Repubblica Bolivariana del Venezuela, Nicolás Maduro, avvenuto esattamente un mese prima.

"Siamo d'accordo con questi mezzi di lotta politica?" aveva reclamato il leader russo.

Yuri Ushakov, ha indicato che tra i temi che saranno affrontati tra i due leader bisogna includere la cooperazione tecnica e militare.

Ai negoziati tra i due governi parteciperanno il capo del Servizio federale per la cooperazione tecnico-militare, Dmitri Shugaev, il ministro dell'Energia Alexander Novak, il Presidente dell'azienda petrolifera Rosneft, Ígor Sechin, il ministro dell'Industria e del Commercio, Denis Manturov, il vice primo ministro Yuri Borisov e il ministro dello Sviluppo economico, Maxim Oreshkin.

Oltre ad incontrare il leader russo, il Presidente Maduro parteciperà alla chiusura della Commissione di Alto Livello Russia-Venezuela. La compagnia petrolifera del paese europeo, Rosneft, ha espresso interesse a lavorare con il Venezuela ed ha reso noto che prevede di riunirsi con il Presidente Nicolás Maduro Moros.

Última actualización el Miércoles, 05 de Diciembre de 2018 15:27
 

Otras Noticias

TRAMITES

 

056

CNE
DERECHOS HUMANOS PARA EL BUEN VIVIR
plan de derechos humanos
boton
boton embajador
pabellon 1
constitucion