emb_italia
ALBA-TCP esprime forte appoggio al Venezuela presso le Nazioni Unite a Ginevra PDF Imprimir E-mail
Escrito por MPPRE   
Viernes, 09 de Marzo de 2018 11:56

Embajador-Jorge-Valero

Ginevra, 8 marzo (MPPRE) .- I paesi che fanno parte dell'Alleanza Bolivariana per i Popoli della Nostra America - Trattato di Commercio dei Popoli (ALBA-TCP) hanno fatto sentire la loro voce a sostegno della Rivoluzione Bolivariana di fronte al Consiglio dei diritti umani delle Nazioni Unite (ONU) con sede a Ginevra.

Durante il dialogo con l'Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani, le rappresentanze diplomatiche di Bolivia, Cuba e Venezuela hanno denunciato le azioni interventiste di alcuni paesi della regione contro la nazione sudamericana.

Nel suo discorso, il rappresentante permanente del Venezuela delle Nazioni Unite a Ginevra, l'ambasciatore Jorge Valero, ha evidenziato il forte sostegno ricevuto dai capi di Stato dei paesi della suddetta alleanza, durante il 15° vertice di Caracas, tenutosi il 5 marzo scorso.

Valero ha inoltre informato che in occasione del vertice, i leader di Antigua e Barbuda, Bolivia, Cuba, Dominica, Ecuador, Grenada, Nicaragua, Saint Kitts e Nevis, Saint Vincent e Grenadine e Venezuela, hanno firmato una "storica dicharazione".

L'Ambasciatore del Venezuela ha sottolineato che i capi di Stato e di governo hanno ribadito "la continuare a promuovere la costruzione di un nuovo ordine internazionale, più equo e inclusivo, multicentrico e multipolare, in contrasto con le tendenze internazionali egemoniche e unilaterali".

Inoltre, ha fatto riferimento alla denuncia dei leader dell'Alba "contro i tentativi di riprendere la dottrina Monroe e la minaccia militare e di un colpo di stato militare contro il governo costituzionale del Venezuela".

Valero ha detto che i capi di Stato hanno sottolineato "la mancanza di autorità morale degli Stati terzi di fornire lezioni di democrazia e diritti umani per i paesi della regione, e chiediamo il rispetto della sovranità e l'autodeterminazione del popolo venezuelano".

Il diplomatico venezuelano ha ricordato anche che i leader di ALBA hanno espresso "disaccordo riguardo il pronunciamento di un gruppo di paesi del continente, rilasciato il 13 Febbraio 2018 a Lima, in Perù, che rappresenta una intromissione negli affari interni del Venezuela" .

Valero ha informato che la dichiarazione di Caracas dell'ALBA-TCP respinge le "misure unilaterali coercitive e le sanzioni imposte contro il Venezuela, che influiscono sulla vita e lo sviluppo del nobile popolo venezuelano".

L'ambasciatore del Venezuela ha ringraziato per il gesto solidario dei leader dell'ALBA rinnovando il loro "fermo appoggio al presidente costituzionale del Venezuela, Nicolás Maduro Moros" e il riconoscimento del "diritto inalienabile del popolo venezuelano a celebrare e partecipare alle elezioni presidenziali e legislative, in rispetto delle norme e procedure interne".

Cuba: appoggio incondizionato alla rivoluzione bolivariana.

Il rappresentante permanente di Cuba presso le Nazioni Unite a Ginevra, l'ambasciatore Pedro Luis Pedroso, ha dichiarato che "ancora una volta proclamiamo il nostro supporto incondizionato alla rivoluzione bolivariana".

Inoltre ha denunciato "le misure unilaterali coercitive e l'ingerenza esterna contro il processo bolivariano, che minacciano la pace e il dialogo tra i venezuelani e che tenta di destabilizzare e creare difficoltà al suo popolo".

Pedroso ha sottolineato infine che "l'unica soluzione ai problemi dei venezuelani è nelle mani dei venezuelani stessi".

Bolivia: no all'assedio contro il Venezuela

Il rappresentante diplomatico della Bolivia, Olmer Torrejón ha ribadito il sostegno del suo paese "alla Repubblica Bolivariana del Venezuela e la sua posizione contro la continua persecuzione politica, le minacce militari e le intimidazioni morali che inficiano il percorso del dialogo".

 

Otras Noticias

TRAMITES

 

056

CNE
DERECHOS HUMANOS PARA EL BUEN VIVIR
plan de derechos humanos
boton
boton embajador
pabellon 1
constitucion