emb_italia
Il presidente Nicolás Maduro riceve le lettere credenziali da sei nuovi ambasciatori in Venezuela PDF Imprimir E-mail
Escrito por MPPRE   
Miércoles, 07 de Febrero de 2018 11:34

033

Come parte della costruzione e il rafforzamento del mondo multicentrico e multipolare, il Presidente della Repubblica Bolivariana del Venezuela, Nicolás Maduro, ha ricevuto il le carte credenziali degli ambasciatori della Bolivia, Nigeria, Portogallo, Regno Unito, Unione Europea e il Sudan.

All'attività - che si è svolta a Palazzo Miraflores, a Caracas - ha partecipato anche il Ministro del Potere Popolare per gli Affari Esteri, Jorge Arreaza; i vice ministri per l'Europa, Yvan Gil; per l'Africa, Yuri Pimentel; per l'America Latina, Alexander Yánez e altri rappresentanti dell'esecutivo.

Nell'ambito dello sviluppo di una nuova geopolitica internazionale, promossa dal Comandante Hugo Chávez, il primo a consegnare le carte credenziali è stato l'Ambasciatore della Repubblica portoghese, Carlos Nuno Almeida de Sousa Amaro, seguito dall'ambasciatore della Nigeria, Cobham Martin Nyong; l'ambasciatore dell'Unione Europea, Isabel Brilhante Pedrosa; l'ambasciatore del Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord, Andrew Keith; l'ambasciatore della Repubblica del Sudan, Eltayeb Abulgassim Abulgassim Fadul e l'ambasciatore dello Stato Plurinazionale della Bolivia, Sebastian Rodrigo Michel Hoffmann.

Il Presidente si è poi riunito con ciascuno dei rappresentanti internazionali per concordare una linea a favore del rafforzamento delle relazioni bilaterali e degli stretti legami che esistono tra ciascuna delle nazioni.

È importante sottolineare che il Venezuela ha diversi accordi di cooperazione con ciascuno di questi paesi in materia economica, tecnologica, politica, sociale e culturale, corrispondenti ad una relazione win-win.

Antecedenti

Dal quando il presidente Hugo Chávez ha assunto la presidenza della Repubblica il 2 febbraio 1999, le relazioni bilaterali, multilaterali e l'amicizia con i paesi del mondo si sono diversificate, permettendo la formazione di nuove alleanze strategiche a beneficio del popolo del Venezuela.

A partire dal 2006, le relazioni tra Caracas e La Paz sono state portate ai massimi livelli, promuovendo accordi in ambito tecnologico, energetico, agroalimentare e sviluppo produttivo.

Su iniziativa del capo dello Stato, Nicolás Maduro, a marzo del 2017, il Venezuela e l'UE hanno accordato l'istituzione di una commissione tecnica per ampliare gli scambi commerciali, promuovere gli investimenti e rafforzare la cooperazione a beneficio di entrambe le parti.

Nel gennaio di quest'anno, il Venezuela e il Portogallo hanno concluso il decimo incontro della Commissione di Controllo firmando nuovi accordi di cooperazione. Dal 2007, entrambi i paesi hanno siglato più di 160 accordi strategici nei settori dell'energia, dello sviluppo agroalimentare, delle infrastrutture, della sanità e delle telecomunicazioni.

Per continuare a potenziare l'avvicinamento con il continente, il Venezuela ha dato nuovo impulso alle alleanze strategiche con la Nigeria nell'ambito petrolifero e minerario, nel settore agricolo, della sicurezza alimentare, del commercio, dell'istruzione di base e superiore, della cultura, del turismo, dell'informazione e comunicazione, della scienza e tecnologia, dell'aeronautica civile e della cooperazione nella lotta contro la droga.

Venezuela ha fatto storia diventando il primo paese al mondo a stabilire accordi di cooperazione diplomatica con tutti gli Stati del continente africano, oltre che a stabilire relazioni diplomatiche con il Sudan, l ministro degli Esteri venezuelano Jorge Arreaza, infatti, ha tenuto un incontro con il ministro degli affari esteri e cooperazione internazionale del Sud Sudan, Deng Alor Kuol.

 

Otras Noticias

TRAMITES

 

056

CNE
DERECHOS HUMANOS PARA EL BUEN VIVIR
plan de derechos humanos
boton
boton embajador
pabellon 1
constitucion