emb_italia
Ministro Arreaza: il nostro Piano della Patria è presente nell’Agenda 2030 PDF Imprimir E-mail
Escrito por Prensa   
Martes, 19 de Septiembre de 2017 13:36

ARREAZA

In occasione della 72a Sessione delle Nazioni Unite (ONU), il ministro degli Esteri della Repubblica bolivariana del Venezuela, Jorge Arreaza, ha dichiarato che il secondo piano socialista per lo sviluppo economico e sociale della nazione 2013-2019 è in linea con l'Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile.

"Il nostro Piano della Patria e la nostra politica sociale è contenuta nell'Agenda 20-30, noi dal Venezuela possiamo facilitare il compimento di tali obiettivi ma possiamo anche condividere la nostra esperienza nella tutela dei diritti affinché tutti i paesi possano portare a termine questo programma. Sarebbe un sogno, sarebbe quasi un risultato socialista delle Nazioni Unite se l'agenda che è stata proposta da questa organizzazione verrà pienamente soddisfatta ", ha detto il ministro degli Esteri ai giornalisti.

Il Ministro ha detto che da questa settimana prende avvio un'agenda multilaterale per la patria di Bolívar, in cui verrá difesa la posizione nazionale antimperialista in difesa della sovranità e dell'unità della nostra America di fronte le minacce extra-regionali.

A questo proposito, ha osservato che nel corso della riunione ministeriale della Comunità degli Stati dell'America Latina e dei Caraibi (CELAC) è stato fatto uno sforzo per riprendere lo spirito bolivariano e per mantenere l'unità e il dialogo politico; "Abbiamo avuto un dibattito molto produttivo e speriamo di rafforzare la Comunità e andare avanti".

Allo stesso modo, il diplomatico venezuelano ha sottolineato che si è svolta una riunione con il segretario generale dell'ONU António Guterres riguardo il finanziamento dell'aiuto ai paesi colpiti dall'uragano Irma.

"Il Venezuela ha partecipato perché il presidente Nicolás Maduro è stato il primo che ha inviato i primi aiuti ad Antigua e Barbuda (...) attraverso la banca dell'ALBA e la nostra joint venture si è potuto dare un contributo di 3 milioni ad Antigua e Barbuda per agevolare la sua ripresa; è stato realizzato anche un ponte aereo con San Martin per poter consegnare le forniture necessarie e aiutare l'evacuazione dei cittadini della Caricom", ha dichiarato il ministro Arreaza.

Il Ministro degli Affari Esteri ha poi indicato che la cosa più importante è affrontare le cause dei problemi climatici e rispettare l'accordo di Parigi per combattere il cambiamento climatico. Ha espresso dispiacere per quei paesi come gli Stati Uniti che hanno abbandonato l'accordo.

Inoltre, ha informato di aver tenuto due importanti riunioni bilaterali con i suoi omologhi Hugo Martinez di El Salvador e Riyad Al-Maliki della Palestina.

In questo contesto, ha annunciato che durante la settimana continueranno le riunioni con i ministri degli esteri membri del Movimento dei Paesi Non Allineati (NAM), l'Alleanza per i Popoli della Nostra America - Trattato di Commercio dei Popoli (ALBA-TCP) e con i ministri che sostengono il dialogo in Venezuela.

"Coordineremo le azioni in modo che l'invito al dialogo, che il presidente Nicolás Maduro ha fatto, sia il più possibile fruttuoso e possa generare effetti positivi per il Venezuela", ha concluso.

Il Venezuela si rispetta

Il ministro degli Esteri Jorge Arreaza ha infine respinto la riunione interventista che il governo degli Stati Uniti d'America sosterrà con i paesi alleati per parlare della Repubblica bolivariana del Venezuela.

"Il signor Trump non ha assolutamente niente da dire sul nostro Paese, dovrebbero bensì discutere delle loro relazioni bilaterali, dei muri che vogliono costruire, delle guerre che vogliono fare nel mondo, della violazione dei diritti umani avvenuta grazie alla politica estera belligerante degli Stati Uniti, sulla violazione dei diritti umani dei migranti nel suo paese, ma dal Venezuela ne possiamo parlare esclusivamente noi venezuelani "

Última actualización el Martes, 19 de Septiembre de 2017 13:59
 

Otras Noticias

TRAMITES
190-AAA
botón mercosur2
DISCUSO DELCY ONU
DERECHOS HUMANOS PARA EL BUEN VIVIR
plan de derechos humanos
boton
boton embajador
CATALOGO BIENAL DE VENECIA 2016-1
boton venezuela en cifras 2015-1
constitucion