emb_italia
Comunicados


Il Venezuela respinge il comunicato del Segretario di Stato Mike Pompeo PDF Imprimir E-mail
Escrito por MPPRE   
Lunes, 09 de Julio de 2018 10:46

000 COMUNICADO OFICIAL

La Repubblica Bolivariana del Venezuela respinge il comunicato del Segretario di Stato Mike Pompeo, che intende non riconoscere le istituzioni dello Stato venezuelano e la legittima volontà del popolo, espressa più volte, in modo legittimo, costituzionale, partecipativo, protagonista e pacifico, diretto e senza intermediazione.

Il 5 luglio, festa nazionale in cui il popolo venezuelano si riunisce per celebrare l'inalienabile diritto all'indipendenza, all'autodeterminazione, alla sovranità, all'identità e dignità nazionale, così come l'eredità gloriosa dei suoi liberatori, è l'occasione migliore per ribadire e ricordare agli imperi che 207 anni fa abbiamo deciso la nostra volontà irrevocabile di essere liberi.

Venezuela non rinuncerà mai a denunciare la doppia morale del governo degli Stati Uniti, che si è auto-assunto il ruolo di gendarme del mondo, che pretende giudicare illegittimamente i sistemi politici, economici e sociali che spetta solo al popolo decidere.

Chiediamo che il governo degli Stati Uniti d'America cessi immediatamente il suo blocco illegale e criminale contro il Popolo del Venezuela, mentre sosteniamo un dialogo bilaterale basato sul rispetto reciproco. Il popolo venezuelano è gemellato con il popolo statunitense sulla base dei valori di libertà e democrazia, ma non accetteremo mai le imposizioni o cederemo sulla nostra sacra sovranità.

Facciamo nostre le parole del nostro Libertador: "Visto che amo la libertà, ho sentimenti nobili e liberali; e se tendo ad essere severo, è solo con quelli che cercano di distruggerci ".

Caracas, 5 luglio 2018

 
Venezuela rechaza comunicado del secretario de Estado Mike Pompeo PDF Imprimir E-mail
Escrito por MPPRE   
Lunes, 09 de Julio de 2018 10:26

000 COMUNICADO OFICIAL

La República Bolivariana de Venezuela rechaza el comunicado del Secretario de Estado estadounidense, Mike Pompeo, que aspira desconocer a las instituciones del Estado venezolano y a la voluntad legítima de su Pueblo, expresada una y otra vez, de forma legítima, constitucional, participativa, protagónica y pacífica, de manera directa y sin intermediaciones. (Versión en Italiano)

Última actualización el Lunes, 09 de Julio de 2018 10:49
Leer más...
 
Venezuela respinge la continua aggressione dell'Unione europea PDF Imprimir E-mail
Escrito por MPPRE   
Martes, 26 de Junio de 2018 13:01

000 COMUNICADO OFICIAL

La Repubblica Bolivariana del Venezuela rifiuta categoricamente la continua aggressione interventista dell'Unione europea, che rappresenta una chiara ingerenza negli affari sovrani del nostro paese, con l'adozione di presunte misure restrittive contrarie al diritto internazionale contro undici alti funzionari dello Stato venezuelano, che sono state approvate ieri dal Consiglio degli Affari esteri dell'Unione Europea.

L'Unione Europea minaccia la pace politica in Venezuela immischiandosi nei suoi affari interni e impegnandosi ad applicare misure coercitive che minacciano la pace e il dialogo tra i venezuelani.

È sorprendente la palese subordinazione dell'Unione Europea all'amministrazione Trump, emulando le sue azioni aggressive contro il Venezuela, disegnate dai settori più estremisti e guerrafondaia del governo. Il mondo multipolare si aspetta che l'Unione Europea agisca in modo indipendente, sulla base di prove e il pericolo dell'unilateralismo risorgente.

Il governo bolivariano ribadisce all'Unione europea che il Venezuela non accetterà minacce da parte di qualsiasi potere o gruppo di paesi alleati con reminiscenze imperiali.

Il Venezuela coglie l'occasione per ribadire che il popolo venezuelano è sovrano e indipendente, che le sue istituzioni democratiche provengono da un suffragio universale e risponderanno a qualsiasi aggressione con la dovuta proporzionalità, facendo rispettare il principio di non ingerenza, il rispetto della sovranità nazionale e l'autodeterminazione.

Caracas, 25 giugno 2018

 
Venezuela rechaza agresión continuada de la Unión Europea PDF Imprimir E-mail
Escrito por MPPRE   
Martes, 26 de Junio de 2018 10:22

000 COMUNICADO OFICIAL

La República Bolivariana de Venezuela rechaza categóricamente la agresión continuada e injerencista de la Unión Europea, que constituye una franca intromisión en los asuntos soberanos de nuestro país, al adoptar pretendidas medidas restrictivas contrarias al Derecho Internacional contra once altos funcionarios del Estado Venezolano, aprobadas hoy por el Consejo de Asuntos Exteriores. (Versión en Italiano)

Última actualización el Martes, 26 de Junio de 2018 13:07
Leer más...
 
Il Venezuela respinge il rapporto politicizzato dell'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i diritti umani PDF Imprimir E-mail
Escrito por MPPRE   
Lunes, 25 de Junio de 2018 12:04

000 COMUNICADO OFICIAL

La Repubblica Bolivariana del Venezuela rifiuta categoricamente il rapporto sulla presunta situazione dei diritti umani nel paese, pubblicata dall'Ufficio dell'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i diritti umani, come risultato di una metodologia altamente discutibile che scredita la credibilità e il rigore tecnico richiesto a un ufficio di tale natura e viola i principi di obiettività, imparzialità e non selettività.

Il suddetto rapporto è un'ulteriore prova dell'assoluto disprezzo che il Signor Zeid Ra'ad Al Hussein ha dimostrato per le istituzioni e il quadro giuridico internazionale, durante il dubbio esercizio del suo mandato come Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani.

Si tratta di una rapporto su uno stato membro dell'ONU, senza l'esplicito mandato del Consiglio per i diritti umani o dell'Assemblea generale. Pertanto, il suddetto documento costituisce un atto arbitrario che viola le regole operative dell'Ufficio e usurpa le competenze che corrispondono ad altri organismi delle Nazioni Unite.

Nella sua ossessione contro il Venezuela, l'Alto Commissario omette volutamente azioni e conclusioni delle procedure speciali del Consiglio dei diritti umani, che smentiscono le calunnie del politicizzato rapporto. Tra le procedure che ignora, rientrano le conclusioni del perito indipendente del Consiglio dei diritti umani, Alfred De Zayas e del relatore, sull'impatto negativo delle misure coercitive unilaterali sul godimento dei diritti umani.

Il signor Zeid Ra'ad Al Hussein conferma la sua complicità con l'aggressione multiforme in corso contro il Venezuela, restando a guardare in silenzio l'effetto negativo sul godimento dei diritti economici, sociali e culturali delle misure coercitive unilaterali imposte dal governo gli Stati Uniti d'America e dai loro alleati servili nella regione e nel mondo, ignorando l'ampia dottrina delle Nazioni Unite su questo argomento.

In particolare, tutte le informazioni ufficiali che il governo bolivariano ha fornito sono state volutamente scartate nel rapporto dell'Ufficio dell'Alto Commissario al fine di costruire una farsa grottesca mediatica, in collaborazione con altri attori multilaterali al servizio di Washington.

La Repubblica Bolivariana del Venezuela ribadisce il suo impegno costante per i diritti umani nei termini stabiliti dalla Costituzione venezuelana e dei trattati internazionali validamente firmati e ratificati dalla Repubblica, così come la volontà di continuare a cooperare con gli organi del sistema delle Nazioni Unite nel campo dei diritti umani, a condizione che la sovranità del paese sia rispettata e che si agisca in conformità con il rigore e la verità.

Caracas, 22 giugno 2018

 
<< Inicio < Prev 1 2 3 4 5 6 7 8 9 Próximo > Fin >>

Página 1 de 9

Otras Noticias