emb_italia
Venezuela en el Mundo


Il Venezuela riceve un forte sostegno dal gruppo dei paesi riuniti a Ginevra PDF Imprimir E-mail
Escrito por MPPRE   
Martes, 12 de Septiembre de 2017 13:27

324

La Repubblica Bolivariana del Venezuela ha ricevuto il sostegno senza restrizioni del gruppo di paesi di idee affini, durante una riunione del ministro degli Esteri Jorge Arreaza con 25 delegazioni della coalizione internazionale nell'ambito della 36ª sessione del Consiglio dei Diritti Umani delle Nazioni Unite (ONU).

In un'intervista a Venezolana de Televisión da Ginevra, in Svizzera, il Ministro ha ringraziato per il sostegno di paesi come la Russia, la Cina e l'India, così come le nazioni dell'Alleanza Bolivariana per i Popoli dell'America Americana - (ALBA-TCP), "che hanno espresso chiaramente che il Venezuela non è solo e che ci sostengono in ogni circostanza".

Il capo della diplomazia venezuelana si è incontrato anche con Ambasciatori e Rappresentanti Permanenti degli Stati parti del Movimento dei Paesi Non Allineati (Mnoal), davanti ai quali ha denunciato i violenti eventi promossi dai settori dell'opposizione nel paese dei Caraibi tra aprile e luglio.

"Hanno ascoltato la verità, abbiamo mostrato le immagini dei crimini di odio, quello che è accaduto in Venezuela durante questi quattro mesi di violenza", ha detto il Ministro dopo aver ribadito il carattere pacifico dell'Assemblea Nazionale Costituente, eletta il 30 luglio.

Parzialità dell'Ufficio dell'Alto Commissario per i diritti dell'uomo

Nelle sue dichiarazioni, il ministro degli Affari Esteri ha anche messo in discussione la parzialità dell'Ufficio dell'Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti dell'uomo, nel caso del Venezuela.

"Hanno pubblicato dei rapporti sui diritti umani le cui fonti sono assolutamente parziali, le informazioni sono infondate, non citano né cercano le informazioni ufficiali", ha rivelato.

Il diplomatico ha detto che il Venezuela accoglierà le raccomandazioni formulate dal Consiglio dei diritti umani dell'anno scorso e ha invitato i relatori e gli esperti "a conoscere la verità" su paese. LO

 
Venezuela recibe contundente apoyo del Grupo de Países Afines en Ginebra PDF Imprimir E-mail
Escrito por MPPRE   
Martes, 12 de Septiembre de 2017 13:15

324

La República Bolivariana de Venezuela recibió este lunes el apoyo irrestricto del Grupo de Países de Ideas Afines, durante un encuentro que sostuvo el ministro de Relaciones Exteriores, Jorge Arreaza, con 25 delegaciones de la coalición internacional, en el contexto del 36° periodo de sesiones del Consejo de Derechos Humanos de la Organización de Naciones Unidas (ONU). (Versión en Italiano)

Última actualización el Martes, 12 de Septiembre de 2017 13:30
Leer más...
 
Il Presidente Maduro conclude con successo visita di lavoro in Algeria PDF Imprimir E-mail
Escrito por MPPRE   
Martes, 12 de Septiembre de 2017 13:10

323

Il presidente della Repubblica Bolivariana del Venezuela ha concluso la sua visita di lavoro in Kazakistan e Algeria, con risultati positivi per lo sviluppo della pace e della prosperità economica, evidenziando "il rafforzamento di un nuovo mondo che guida la diplomazia di pace".

"Questo viaggio si conclude con la nostra sorella Algeria, rafforzando l'alleanza per lo sviluppo del Piano Costituente per la pace e la prosperità economica", ha indicato il Presidente venezuelano, dopo aver incontrato il Presidente del Consiglio della Nazione Abdelkader Bendalah e il Primo ministro, Ahmed Ouyahia.

Alla partenza dalla Residenza Ufficiale di La Zeralda, situata nella città di Algeri, capitale della Repubblica Democratica Popolare di Algeria; Il presidente Maduro ha definito gli incontri come fruttuosi, dove è stato possibile riesaminare l'agenda bilaterale e sono state prese decisioni per rafforzare i negoziati tra l'accordo Opec-Non-OPEC, in vista della prossima riunione a Vienna il 20 settembre.

"Ci sono buone notizie, continuiamo ad andare avanti negli accordi per recuperare la governabilità del mercato petrolifero e il prezzo del petrolio a un livello equo, necessario per le nostre industrie e per lo sviluppo degli investimenti", ha dichiarato il capo dello Stato venezuelano.

Ha aggiunto che i rapporti energetici sono stati riesaminati e ha annunciato che sono stati lanciati nuovi progetti di partnership, in cui sono sorte nuove opportunità di comunicazione che verranno analizzate.

In questo senso, ha indicato che una delegazione di imprenditori e inestitori algerini presto visiterà il Venezuela "per continuare a svolgere l'agenda economica bolivariana, per il sostegno del mondo ai 15 motori"./BS

 
Presidente Maduro culminó exitosa gira de trabajo en Argelia PDF Imprimir E-mail
Escrito por MPPRE   
Martes, 12 de Septiembre de 2017 13:04

323

Este lunes el Presidente de la República Bolivariana de Venezuela dio por culminada su gira de trabajo por Kazajistán y Argelia, con resultados positivos para el desarrollo por la paz y la prosperidad económica, destacando "el fortalecimiento del mapa de un nuevo mundo que impulsa la Diplomacia de Paz". (Versión en Italiano)

Última actualización el Martes, 12 de Septiembre de 2017 13:15
Leer más...
 
Il ministro degli esteri Jorge Arreaza ha chiesto all'Alto Commissario per i diritti umani di fermare l'aggressione contro il Venezuela PDF Imprimir E-mail
Escrito por MPPRE   
Lunes, 11 de Septiembre de 2017 15:25

311

Il ministro degli Esteri della Repubblica Bolivariana del Venezuela, Jorge Arreaza, ha denunciato durante il 36° Consiglio dei Diritti Umani delle Nazioni Unite a Ginevra, Svizzera, la parzialità e soggettività dell'Alto Commissario per i Diritti umani, Zeid Ra'ad Al Husseinen, in relazione con la redazione di rapporti plagiati da menzogne, dati ingannevoli e argomenti fallaci.

Inoltre, ha informato che il Venezuela ha denunciato in modo permanente davanti al Consiglio e ad altre istanze del sistema delle Nazioni Unite il comportamento "selettivo, polarizzato e politicizzato dell'ufficio dell'Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti dell'uomo contro la nostra patria"
"I recenti rapporti pubblicati da quest'organismo contro il Venezuela mancano di rigore metodologico, sono infondati, indotti e volti a distruggere la sovranità, la pace e la stabilità del nostro popolo (...) con tutto il rispetto e con tutta la morale e la fermezza del nostro coraggioso popolo, la sua storia e lotta per la libertà, chiediamo che l'Alto Commissario per i diritti umani cessi l'aggressione contro il Venezuela", ha dichiarato il ministro degli Esteri Jorge Arreaza.

Allo stesso modo, ha anche criticato che l'Ufficio non mette in discussione gli Stati Uniti per le costanti violazioni dei diritti umani attraverso le guerre illegali, i blocchi economici, le misure coercitive e le prigioni illegali per la tortura.

"Se qualcuno dovrebbe essere messo indagato, sono gli Stati Uniti per violazioni dei diritti umani, azioni unilaterali, misure coercitive, ecc".

Difesa della verità del Venezuela

Il Ministro del Potere Popolare per gli Affari Esteri ha denunciato la strategia attuata contro il Venezuela, da alcuni centri di potere: un chiaro esempio di utilizzo dei diritti umani come arma politica ai fini del dominio. "Giorno dopo giorno ci vengono rivolte accuse infondate sulla situazione dei diritti umani in Venezuela".

Inoltre, il diplomatico venezuelano ha sottolineato che l'Organizzazione delle Nazioni Unite ha riconosciuto l'importanza di garantire l'universalità, l'obiettività e la non selettività nell'Esame Periodico Universale, ai fini di eliminare nel meccanismo l'applicazione dei doppi standard e la politicizzazione.
"Purtroppo la storia recente è ricca di casi in cui l'uso politico, selettivo e parziale della questione dei diritti umani è la strategia utilizzata da coloro che cercano di imporre una singola visione del mondo; in una chiara violazione di norme e principi universalmente accettati in materia ", ha detto il ministro degli Esteri venezuelano.

Infine, ha sottolineato che la partecipazione al 36° Consiglio dei Diritti Umani delle Nazioni Unite è in difesa della verità del Venezuela e dei principi di un'istituzione che è veramente impegnata nei confronti del popolo e non sta al servizio delle pretese di dominio dei potenti del mondo

"È necessario proteggere questo importante organismo dalle minacce della burocrazia che cerca disperatamente di ignorare e soppiantare la volontà sovrana degli Stati qui rappresentati", ha poi concluso il ministro Jorge Arreaza.

 
<< Inicio < Prev 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Próximo > Fin >>

Página 2 de 167

Otras Noticias