emb_italia
Venezuela en el Mundo


Dilma Rousseff: il Venezuela ha dimostrato un'immensa resistenza agli attacchi degli Stati Uniti PDF Imprimir E-mail
Escrito por MPPRE   
Lunes, 16 de Julio de 2018 10:28

135

L'ex Presidente della Repubblica Federativa del Brasile, Dilma Rousseff, durante la sua partecipazione alla 24a riunione del Foro di San Paolo nella Repubblica di Cuba, ha detto che il Venezuela ha dimostrato un'immensa resistenza di fronte una forza assolutamente sproporzionata rappresentata dagli Stati Uniti.

Inoltre, l'ex Presidente ha aggiunto che il governo degli Stati Uniti di Donald Trump, minaccia il popolo e il governo del Venezuela con interventi militari.
"Esprimo la mia ammirazione per la grande resilienza, il coraggio e il valore del popolo venezuelano", ha detto Rousseff.

Inoltre, Gabriela Rivadeneira, membro della Rivoluzione Cittadina nella Repubblica dell'Ecuador, ha incoraggiato il popolo venezuelano di fronte il blocco economico imposto dall'imperialismo.

"Invio tanta forza al Venezuela di fronte al blocco. Tanta pace, armonia, ma anche tanta fermezza e convinzione per resistere all'assalto neoliberista", ha detto Rivadeneira, aggiungendo che grazie alla leadership che il governo bolivariano ha implementato la patria di Bolivar supererà gli ostacoli.

All'evento era presente anche Piedad Cordoba, ex senatrice colombiana, che ha esteso un messaggio di ringraziamento al popolo del Venezuela e, a sua volta ha aggiunto che il popolo deve resistere agli attacchi dell'imperialismo, perché sono il risultato di un blocco disumano, che non solo colpisce i presidenti, ma il popolo.

Mentre Nidia Diaz, membro del Fronte Farabundo Martí per la Liberazione Nazionale (FMLN) di El Salvador, ha assicurato che con l'unione dei popoli e seguendo l'eredità dei loro leader, gli stati saranno invincibili di fronte gli attacchi dell'imperialismo.

"Uniti siamo invincibili, seguendo l'eredità di Fidel Castro, Hugo Chávez, Nestor Kirchner e Shafik Hándal, usciremo dal Forum di San Paolo con un maggiore impegno e la forza di fare la rivoluzione nel continente", ha aggiunto.

L'incontro si svolgerà fino al 17 luglio, si tratta del più grande raduno dei movimenti sociali e partiti di sinistra nel mondo e rappresenta la sfida principale per rafforzare e creare nuove strategie di lotta contro l'imposizione di un nuovo schema capitalistico basato sull'oppressione dei più vulnerabili di tutti i continenti.

{gallery}embajada/NOTICIAS/2018/2018-Julio/Día_16-001:::0:0{/gallery}

 
Dilma Rousseff: Venezuela ha demostrado una inmensa capacidad de resistencia ante los ataques de EEUU PDF Imprimir E-mail
Escrito por MPPRE   
Lunes, 16 de Julio de 2018 10:19

135

La expresidenta de la República Federativa de Brasil, Dilma Rousseff, durante su participación en la 24 reunión del Foro de Sao Paulo en la República de Cuba, destacó que Venezuela ha demostrado una inmensa capacidad de resistencia ante una fuerza absolutamente desproporcional representada por los Estados Unidos. (Versión en Italiano)

Última actualización el Lunes, 16 de Julio de 2018 10:34
Leer más...
 
La Camera dei Deputati cilena respinge la minaccia militare degli Stati Uniti contro il Venezuela PDF Imprimir E-mail
Escrito por MPPRE   
Viernes, 13 de Julio de 2018 12:41

134

La Camera dei Deputati cilena, con enfasi, ha deciso di respingere la posizione bellica adottata dagli Stati Uniti contro il Venezuela.

"Comunichiamo al governo degli Stati Uniti, attraverso il nostro Ministro degli Esteri, il rifiuto del popolo cileno all'intervento militare in Venezuela e sollecitiamo il governo a rispettare la pace", dichiara parte della risoluzione che i legislatori cileni hanno reso pubblica dopo una sessione ordinaria, in cui si è discusso l'argomento del paese bolivariano.

Allo stesso tempo, hanno esortato gli Stati Uniti a rispettare i principi del diritto internazionale di non intervento negli affari interni di altri Stati, nel rispetto dell'autodeterminazione dei popoli e della risoluzione pacifica dei conflitti.

I deputati cileni hanno assicurato che l'America Latina rimarrà in pace e fedele ai principi pacifici dei diversi popoli della regione.

Le dichiarazioni del presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, sull'intervento militare, le sanzioni unilaterali, illegali e coercitive e l'assedio diplomatico da parte di alcuni governi della regione, fanno parte dell'escalation contro il Venezuela che mira a indebolire il governo del Presidente Nicolás Maduro, la Rivoluzione Bolivariana e il popolo venezuelano per appropriarsi delle risorse naturali e minerarie della Patria di Bolivar e a sterminare le idee di libertà e ribellione contro l'imperialismo.

Última actualización el Viernes, 13 de Julio de 2018 12:55
 
Cámara de Diputados chilena rechaza amenaza militar de EEUU contra Venezuela PDF Imprimir E-mail
Escrito por MPPRE   
Viernes, 13 de Julio de 2018 09:55

134

Diputadas y Diputados de la Cámara de Chile, de manera enfática, resolvieron rechazar la posición bélica adoptada por EEUU ante Venezuela. (Versión en Italiano)

Última actualización el Viernes, 13 de Julio de 2018 12:49
Leer más...
 
Venezuela rafforza la geopolitica in Africa e nei Caraibi PDF Imprimir E-mail
Escrito por MPPRE   
Miércoles, 11 de Julio de 2018 12:48

133

Il Ministro degli Esteri della Repubblica Bolivariana del Venezuela, Jorge Arreaza, sotto istruzione del Presidente Nicolás Maduro, ha visitato Antigua e Barbuda, St. Vincent e Grenadines, St. Lucia e St. Kitts e Nevis, come parte dell'integrazione e cooperazione che è alla base della diplomazia bolivariana di pace con i popoli dei Caraibi.

Ad Antigua e Barbuda, il Ministro del Venezuela dopo l'incontro con il Primo Ministro Gaston Browne, ha detto che la nazione caraibica farà parte del Banco del Alba, per rispondere a nuovi piani strategici di cooperazione bilaterale nei Caraibi.

Per quanto riguarda il contesto diplomatico e politico nella regione, il diplomatico venezuelano ha ringraziato il sostegno di Antigua e Barbuda di fornte l'assalto mediatico ed economica che il Venezuela ha sofferto da parte dell'imperialismo degli Stati Uniti.

"Il Venezuela rafforza i legami con i suoi fratelli e sorelle dell'Alba e, soprattutto, dei Caraibi che sono sempre stati disposti a cooperare e sostenere la lotta bolivariana, la lotta dei popoli liberi", ha concluso il Ministro.

Approfondire i legami di cooperazione in materia di sicurezza e lotta alla criminalità, tra cui il traffico di droga, questi sono stati i principali argomenti trattati dal diplomatico venezuelano con il Primo Ministro di Santa Lucia Allen Chastanet.

Stabilità geopolitica nella regione e approfondire i legami di cooperazione tra i due paesi sono stati i temi affrontati dal ministro degli Esteri Arreaza in occasione della riunione con il Primo Ministro di Saint Vincent e Grenadine, Ralph Gonsalves.

È stata ribadita anche l'intenzione di rafforzare le relazioni di amicizia e di cooperazione con la Federazione di Saint Kitts e Nevis, per quetso il Ministro Arreaza ha tenuto un incontro amichevole con il Primo Ministro Timothy Harris, incontro in cui entrambi i diplomatici hanno convenuto di approfondire e intensificare gli sforzi a favore dei popoli.

In Africa

Il Ministro degli Esteri della Repubblica Bolivariana del Venezuela, Jorge Arreaza, ha svolto una visita diplomatica nel continente africano, al fine di rafforzare i legami di cooperazione e peri creare nuove strategie con i popoli fratelli dell'Africa.
Con un chiaro messaggio di integrazione e fratellanza, la Diplomazia Bolivariana di Pace, guidata dal presidente Nicolás Maduro e rappresentata in questo tour Dignidad Sur-Sur, dal Ministro degli Esteri Arreaza, ha visitato i popoli fratelli del Mozambico, Sud Africa e Ghana.

La prima tappa del tour, è stato il Mozambico, dove si è parlato della vasta esperienza che possiede il Governo Bolivariana in ambito legislativo e politico, e così gettare le basi legali per rifondare le alleanze politiche, sociali e commerciali che sarà fatto a breve termine.

Il Ministro ha tenuto incontri ad alto livello con il presidente dell'Assemblea nazionale, Veronica Macamo e il Presidente della Repubblica del Mozambico, Filipe Nyusi, entrambe le riunioni si sono svolte nel rispetto della sovranità, dell'autodeterminazione con lo scopo di consolidare i legami di cooperazione e fratellanza.

Il Ministro, ha poi visitato la Repubblica del Sud Africa, e dopo aver incontrato i movimenti sociali, il segretario generale della storica African National Congress, Ace Sekgobelo Elias Magashule e il Presidente sudafricano Cyril Ramaphosa, ha detto che il tempo dell'indipendenza economica, politica e sociale dei popoli sarà il prodotto della vera integrazione.

"Lo sviluppo non viene da solo, dobbiamo unirci, quindi siamo venuti in Africa che è la regione che con l'America latina ei Caraibi, è chiamata a partecipare a questo momento storico per costituire insieme un grande polo di potere grazie alla grande quantità di risorse naturali che abbiamo. Abbiamo bisogno di tutti, tutta l'umanità ", ha detto Arreaza sottolineando che dovrebbero essere usati con coscienza umanista e non capitalista.

Poi si è recato presso la Repubblica del Ghana, il terzo paese visitato dal rappresentante della diplomazia bolivariana di pace, in cui sono stati firmati accordi strategici in materia diplomatica, che prevedono l'abolizione dei visti sui passaporti diplomatici e di servizio, al fine di facilitare uno scambio al più alto livello tra Caracas e Accra.

Nel settore dell'energia, Arreaza ha incontrato il Presidente della National Oil Corporation del Ghana, KK Sarpong, che ha espresso la sua ammirazione per l'industria petrolifera venezuelana, che spera di visitare a breve per condividere l'esperienza centennale che ha Petroleos de Venezuela e, quindi, progettare un piano di insieme, riguardo la cooperazione tecnica e la formazione nel settore dell'energia.

Da parte sua, il Minsitro Arreaza ha detto che il governo bolivariano continuerà ad attuare politiche di vera integrazione con il solo scopo di beneficiare direttamente i popoli.

Arreaza è stato il primo Ministro degli Esteri della Rivoluzione Bolivariana a visitare l'Africa sub-sahariana, a febbraio 2018 è stata fatta la prima visita e questo è secondo tour, solo cinque mesi più tardi, considerato dagli analisti internazionali come storico e trascendentale, un evento che manda un messaggio eccellente alla comunità internazionale e che dimostra che la diplomazia bolivariana di pace, guidata dal presidente Nicolás Maduro, lavora in cooperazione Sud-Sud e crede nei potenziali naturali che l'Africa ha da offrire al mondo.

 
<< Inicio < Prev 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Próximo > Fin >>

Página 2 de 242

Otras Noticias